Cuffaro: a “Vasa Vasa” si purtaru

 

Più che portarselo via, a Rebibbia c’è andato lui, sapendo che non c’era più niente da fare: Totò Cuffaro è stato condannato a sette anni. Dovevano essere otto, ma poi erano diventati 5+ l’interdizione dai pubblici uffici. Nonostante tutto era diventato senatore, carica che ha dovuto abbandonare. Finalmente è in carcere l’amico dei boss di Brancaccio, l’accusa peggiore, quello che fece assumere 23 giornalisti (alcuni solo iscritti all’Ordine, il mestiere non l’avevano mai fatto) tutti con la qualifica di caporedattore a 3.800 euro netti al mese, quella minore. Resta il fatto che l’uomo dei cannoli, deputato regionale dal Maggio 1991, in questi anni di politica e mafia ha intascato un sacco di soldi, soldi di chi lavora e paga le tasse, mentre lui aiutava la mafia. Per 20 anni abbiamo pagato 20.000 euro al mese un mafioso per aiutare altri mafiosi.

About these ads

Tag: , , ,

3 Risposte to “Cuffaro: a “Vasa Vasa” si purtaru”

  1. Anonimo Says:

    a sto cornuto l’avevano pure fatto ministro…

  2. Asruo Says:

    Mischinu!!!

  3. m. d'aguanno Says:

    e’ uno schifo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: