I parenti di Leo

familydrawing.gif

 

Anche Marshal come Roma festeggia il suo Family Day e nell’occasione il candidato Leo ha presentato alla cittadinanza la propria famiglia.

Recentemente Leo ha ricucito il rapporto perduto con il suo cugino prediletto Ottavio: i due qualche settimana prima non si parlavano neanche morti e si mettevano i bastoni fra le ruote l’uno con l’altro, ma poi hanno improvvisamente ricordato il loro legame di parentela e hanno deciso che certe decisioni importanti vanno prese, appunto, in famiglia.

La parente a cui Leo tiene di più, però, è la sua zia acquisita Eleonora, che non vede di buon occhio le frequentazioni di Leo con i partiti della sinistra, ma quando è venuta a sapere che lui lo fa più per hobby che per altro, ha deciso che se c’è da dare una mano al nipote allora non c’è tempo da perdere, perchè un buon posto al Comune fa gola a tutti.

Anche perché a darle ragione c’è nonno Tonino, che vive a Trapani e zia Eleonora aiuta quando ha bisogno. A Palermo lavora invece zio Totò, a cui la zia fa pure visita di tanto in tanto. Sia nonno Tonino che zio Totò, che sono i membri più anziani e quindi più importanti della famiglia, non sopportano invece gli altri parenti di Casa delle Libertà, con i quali hanno litigato a causa dei continui schiamazzi della giovane Giulia, nonostante condividano da anni lo stesso condominio.

Ma prima o poi faranno pace anche loro, così alle prossime elezioni il candidato sarà uno solo per tutti i partiti, che andranno così perfettamente d’accordo.

Come accade nelle migliori famiglie.

Tag: , ,

6 Risposte to “I parenti di Leo”

  1. diplodus Says:

    Per me alle 22.10, quando sono più libero.
    Grazie.

  2. pmfb Says:

    vabbè, se hai anche delle preferenze di orario per gli aggiornamenti fai sapere…

  3. matteo messina denaro Says:

    votate votate … l’importante è che votate
    Al resto ci pensa la grande famiglia

  4. Vito Says:

    davvero complimenti per il blog, credo il più divertente di quelli marsalesi che visito di frequente. Solo una consiglio, aggiornalo un po’ più spesso.
    Saluti.

  5. diplodus Says:

    E se la sporcizia non va via, potrebbero metter su un pentolone di acqua bollente e immergersi, con il naso tappato, e galleggiare fino a quando i microbi non spariscono.
    Una palla e il liquidator possono accompagnare i giochi ludici della grande famiglia, della grande casa con le colonne, le bitumiere giocattolo e, come si faceva da bambini, i fossi nella sabbia e poi tutti dentro per essere ricoperti fino al…

  6. taken head Says:

    Considerato che i panni sporchi si lavano in famiglia, dovrebbero tutti cospasgersi il capo con un mix di acqua raggia, trielina ed acetone per poi fare il bagno a metà strada nel fiume birgi. Maledetti…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: