Gli alberi di Porticella e il sindaco vandalo

PROTESTA A PIAZZA PORTICELLA

LUNEDI’ 31 MAGGIO DALLE ORE 10

Un atto vandalico inqualificabile. Da parte mia auguro che gli autori siano presto individuati e condannati per questo gesto che offende la città intera”. Questo era il commento del sindaco Carini nel Dicembre 2008, quando dei vandali abbatterono un pino secolare a Porta Nuova.

Adesso che la stessa amministrazione ha deciso di emulare i vandali di due anni fa, con la decisione di radere al suolo un’area verde in piazza Porticella per farci un parcheggio per 50 posti auto viene difficile scordarsi di quel commento, anche perchè qui più che di atto vandalico si parla di strage del verde, al prezzo di 300.000 euro.

In realtà lo spazio – dice con spregio dell’intelletto umano una nota del Comune – non è stato mai frequentato né dalla popolazione della zona, né tanto meno da ragazzi e bambini”. E allora? Quindi lo riempiamo di macchine? Neanche l’albero di Porta Nuova era frequentato granché, da quando qualche altro sindaco vandalo si era messo in testa di realizzare non si sa più bene cosa sui viali, mentre quello attuale “riqualificava” una della piazze più grandi della città piazzandoci in mezzo un altro parcheggio (deve essere una mania).

Invece, quegli alberi di Porticella, 47 anni fa, furono piantati per uno scopo. Lo dice il professor Elio Piazza: “Volevamo piantare degli alberi che avrebbero ingentilito la zona e resa l’aria salubre e ricca di ossigeno“. Infatti, dice il professore “a mettere a dimora quegli eucalipti nell’ex fossato del Marchese D’Anna del Canneto furono gli alunni della vicina scuola elementare Giuseppe Lombardo Radice in occasione della Festa degli Alberi del 1966-67. Ne ero il direttore”.

Di sicuro la città si ingentilirebbe e sarebbe più salubre se certe persone si tenessero a distanza dall’amministrare il territorio, anche perchè hanno dato prova di saper realizzare solo una serie di cialtronerie a base di cemento (piazzetta S. Padre, via Diaz, via Bovio, parcheggi di c.da Spagnola, Lungomare, Porta Nuova, la rotonda a “tarantola” di Sappusi) ma NON AVER MAI INIZIATO IL PARCO DELLA SALINELLA (I PALAZZI PERO’ CI SONO) oltretutto spendendo oltre 100.000 euro per la consulenza di un architetto semianalfabeta.

NOTA DIDASCALICA: Nella foto di sopra l’area come è oggi. Nella foto di sotto come sarà domani:

PROTESTA A PIAZZA PORTICELLA

LUNEDI’ 31 MAGGIO DALLE ORE 10

Tag: , ,

4 Risposte to “Gli alberi di Porticella e il sindaco vandalo”

  1. giuseppe tumbarello Says:

    che il sindaco vada a sorbire!

  2. agghiaccianti Says:

    http://www.marsalaviva.it/portale/index.php?option=com_content&task=view&id=1666

  3. sangu mè Says:

    cosa di scapparsene in america

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: