Posts Tagged ‘massimo consesso civico’

Facciamo parcheggi Carini

settembre 18, 2010

parcheggi marsala carini salinella

Leggiamo un comunicato stampa del Comune di Marshal del 17/9/2010 e ci poniamo alcune domande:

NUOVI PARCHEGGI NEL VERSANTE NORD DI MARSALA: UN INVESTIMENTO DI QUASI 3 MILIONI DI EURO

Interventi ecosostenibili per modernizzare i luoghi

“Riqualificare le aree di sosta nella zona costiera nord di Marsala, con la creazione di parcheggi a servizio sia del centro abitato che dei siti di fruizione estiva e turistica. E’ questo l’obiettivo dell’Amministrazione Carini che, con un investimento di 2 milioni e 780 mila euro, intende realizzare un sistema integrato di spazi ed aree pubbliche che miglioreranno la qualità ambientale del territorio comunale”.

PM&FB: I parcheggi migliorano la qualità ambientale?

La progettazione – coordinata dal settore Territorio e Ambiente diretto dall’ing. Gianfranco D’Orazio ed affidata all’architetto esterno Umberto Montalto – riguarda tre distinte aree di intervento ubicate, rispettivamente, all’ingresso del nuovo Lungomare Salinella, in contrada San Teodoro e in prossimità del Lido Marausa.

PM&FB: Ecco, sappiamo con chi prendercela. Architetto, che ne dice di piantare qualche albero?
Oltre alla realizzazione di quasi 250 posti auto, afferma il sindaco Carini, vanno considerate le aspettative economico-culturali derivanti dall’investimento di riqualificazione, non ultime lo sviluppo di iniziative commerciali e l’incremento turistico“.
PM&FB: Secondo il sindaco-parcheggiatore realizzando parcheggi per 250 posti auto si incrementa il turismo, l’economia e la cultura. Eh?

Il progetto, inoltre, evidenzia gli interventi ecosostenibili che saranno adottati per modernizzare i luoghi, nonchè migliorare le condizioni di sicurezza e di igiene. Interessanti, inoltre, le soluzioni proposte circa il riutilizzo dell’acqua piovana per irrigare le pertinenti aree a verde.
PM&FB: L’acqua piovana per irrigare le piante? Quale è la novità?
La valenza strategica dei parcheggi, infine, è sottolineata dall’assessore Vincenzo Ronci per il quale “nelle aree di sosta insistono in maniera integrata altri progetti rilevanti, taluni in fase di ultimazione“. Il riferimento è, in particolare, alla “Pista ciclabile Mozia-San Teodoro“, al “Contratto di Quartiere II – Sappusi” e al “Parco della Salinella“. In quest’ultimo caso, il parcheggio progettato svolge un ruolo funzionale anche a sostegno della fruizione turistica del Parco archeologico e del limitrofo Giardino d’Infanzia“.
PM&FB: Il Parco della Salinella e il Parco Archelogico sarebbero in fase di ultimazione?  Ma dove?
Annunci

Alla Fogna Boys…

marzo 7, 2010

Un trio in pieno stile PM&FB: grezzo e brudale.

Giuseppe Limoli: Ode a Toto’ Cuffaro

gennaio 29, 2008

Il primo episodio di “ARS: 60 anni di arte“, il nuovo programma dedicato alla tradizione artistica dell’Assemblea Regionale Siciliana.

In questa puntata l’On. Giuseppe Limoli recita Ode a Toto’ Cuffaro

Conduce Gianfranco Miccichè.

Produzione PM&FB.

Ecco i nomi dei complici di Cuffaro all’ARS

gennaio 25, 2008
manifestazionecuffaro.jpg
L’ASSEMBLEA REGIONALE SICILIANA HA RESPINTO LA MOZIONE DI SFIDUCIA A SALVATORE CUFFARO CON 53 VOTI CONTRARI CONTRO 32 A FAVORE, UNO NULLO E CON UN ASTENUTO SU 87 PRESENTI.
ORA SAPPIAMO CHI SONO I DEPUTATI SICILIANI CHE VOGLIONO CHE GOVERNI ANCORA LA SICILIA UN CONDANNATO A 5 ANNI DI RECLUSIONE E INTERDETTO DAI PUBBLICI UFFICI PER FAVOREGGIAMENTO A ESPONENTI DELLA MAFIA
INSIEME A CUFFARO DEVONO DUNQUE ANDARE AFFANCULO ANCHE I SUOI 54 FIANCHEGGIATORI POLITICI:
1. Adamo Giulia (FI) 2. Antinoro Antonio (UDC)
3. Ardizzone Giovanni (UDC) 4. Aulicino Armando (MPA)
5. Basile Giuseppe Mario (MPA) 6. Beninati Antonino Angelo (FI)
7. Cappadona Nunzio (UDC) 8. Caputo Salvino (AN)
9. Cascio Francesco (FI) 10. Cimino Michele (FI)
11. Cintola Salvatore (UDC) 12. Confalone Giancarlo (FI)
13. Cristaldi Nicolò (AN) 14. Cristaudo Giovanni (FI)
15. Currenti Carmelo (AN) 16. D’Aquino Antonio (FI)
17. D’Asero Antonino (FI) 18. De Luca Cateno (Misto)
19. Di Mauro Giovanni (MPA) 20. Dina Antonino (UDC)
21. Fagone Fausto Maria (UDC) 22. Falzone Dario (AN)
23. Fleres Salvatore (FI) 24. Formica Santi (AN)
25. Gennuso Giuseppe (MPA) 26. Gianni Giuseppe (UDC)
27. Granata Giancarlo (AN) 28. Incardona Carmelo (AN)
29. Leanza Edoardo (FI) 30. Leanza Nicola (MPA)
31. Leontini Innocenzo (FI) 32. Limoli Giuseppe (FI)
33. Lo Porto Guido (AN) 34. Lombardo Angelo (MPA)
35. Maira Raimondo Luigi Bruno (UDC) 36. Mancuso Fabio Maria (UDC)
37. Maniscalco Nunzio Giuseppe (Misto) 38. Miccichè Gianfranco (FI)
39. Misuraca Salvatore (FI) 40. Pagano Alessandro (FI)
41. Parlavecchio Mario (UDC) 42. Pogliese Salvatore Domenico (AN)
43. Ragusa Orazio (UDC) 44. Regina Francesco Domenico (UDC)
45. Rizzotto Antonino (MPA) 46. Ruggirello Paolo (MPA)
47. Sanzarello Sebastiano (UDC) 48. Savarino Giuseppa (UDC)
49. Savona Riccardo (UDC) 50. Scoma Francesco (FI)
51. Stancanelli Raffaele (AN) 52. Terrana Decio (UDC)
53. Turano Girolamo (UDC) 54. Vicari Simona (FI)
ALLE PROSSIME ELEZIONI RICORDATE CHE QUESTE PERSONE SONO DISPOSTE AD APPOGGIARE UN AMICO DEI MAFIOSI

CHIEDI LE DIMISSIONI DI TOTO’ CUFFARO

bannercuffaro.jpg

Nozze Briatore-Gregoraci: RSVP

ottobre 3, 2007

dalipensier.jpg

A Favignana sono stato da turista per trascorrere una giornata all’insegna della tranquillita’ in un’isola bellissima“. Flavio Briatore, da Trapani, non rompe gli indugi sul suo imminente matrimonio con Elisabetta Gregoraci. Ma per i bene informati il patron della Renault avrebbe scelto proprio Favignana come luogo delle sue nozze. Ecco perche’ oggi si e’ recato sull’isola, portandosi dietro la sua compagna. La chiesa sarebbe gia’ stata prenotata per l’estate prossima. E tra i testimoni ci sarebbe Silvio Berlusconi. Lui, pero’, smentisce: “No. Non mi sposero’ a Favignana. Ogni volta che vado in un posto tutti dicono che mi sposero’ li’, ma non e’ cosi’“.

Briatore ha raggiunto Favignana intorno alle 12,30, proveniente dal Giappone. Ha fatto un giro dell’isola. Poi di corsa a Trapani, assieme al sindaco delle Egadi, Gaspare Ernandez, al presidente della Provincia, senatore Antonio D’Ali’, e a don Ninni Treppiedi. “Ho visitato – dice – la comunita’ di Sant’Egidio. Li’ hanno fatto un grande lavoro“. A Trapani fervono i preparativi per la regata velica denominata “Cento Cup”.

Briatore da grande uomo di sport non puo’ fare altro che apprezzare: “Le manifestazioni che sono state organizzate qui non sono clonabili come le bellezze naturali del vostro territorio. Ho visto le opere che sono state realizzate per la Coppa America e sono rimasto sbalordito. Siete stati fantastici. Trapani adesso e’ conosciuta in tutto il mondo“.

Da La Sicilia del 01/10/2007

ASRUO Facial Cream & Body Cream

settembre 10, 2007

primadopo.jpgLe giornate della politica sono lunghe e faticose e mi sentivo proprio giù di forma“, racconta la nostra cliente Anna Rosa, che è stata fra le prime 100 donne a provare la nostra “ASRUO Facial Cream” in combinazione con la “ASRUO Body Cream“.

Per lei i risultati sono arrivati puntualmente in sole 2 settimane: “Un viso più tonico, luminoso e privo dei segni dell’invecchiamento, ma anche una pelle più profumata, un seno più florido e gambe lisce come quando avevo 20 anni“, confessa Anna Rosa, “adesso lo specchio e la bilancia non mi fanno più paura. E quando mi reco in Comune i consiglieri e tutta la giunta si voltano a guardarmi…grazie Asruo!!!“.

Socrate

luglio 6, 2007

Perettone Barracane

Il kit del perfetto sindaco

maggio 29, 2007

Capita spesso che ogni nuovo sindaco ignori che per esercitare questo provvisorio mestiere non c’è solo bisogno di un bagaglio culturale, anzi, ma soprattutto di tutto un arsenale di oggetti funzionali all’alto ruolo istituzionale che si è chiamati a rivestire, con i quali ci si deve obbligatoriamente impratichire.

Ecco dunque alcuni articoli che non dovrebbero mai mancare nella cassetta di pronto intervento per il perfetto sindaco, insieme a qualche consiglio per sfruttarli al meglio:

fascia-e-pallon.jpgFASCIA TRICOLORE: secondo le più recenti disposizioni (Legge Bassanini comma 7 art.36 del 8 giugno 1990 n°142) “Distintivo del sindaco è la fascia tricolore con lo stemma della Repubblica e lo stemma del comune, da portarsi a tracolla della spalla destra“. Per quanto riguarda il sindaco uscente la legge non fa riferimento se questi debba renderla al neoeletto oppure tenerla per ricordo, ma secondo il principio di libertà contenuto nell’articolo 5 della “Déclaration des Droits de l’homme et du citoyen” del 26 Agosto 1789, nulla osta al notaio Galfano di riutilizzarla in occasione di manifestazioni sportive nazionali ed internazionali.

portachiavi-si-no.jpgPORTACHIAVI DELLA CITTA’: ve ne sono in commercio di varie fogge e dimensioni. Assolutamente da evitare quelli che fanno riferimento alla propria fede calcistica, un argomento che influenza pesantemente l’opinione pubblica con effetti incontrollabili. Preferiteli neutri, magari celebrativi della vittoria della Nazionale di calcio agli ultimi mondiali. Se appartenete al centro-destra farete contento anche il vostro partito. Unica controindicazione: chiavi della città e relativo portachiavi sono tradizionalmente piuttosto voluminosi e pesanti, per cui evitate di portarli in tasca, perchè potrebbero scambiarvi per erotomani.

nastro-tricolor.jpgNASTRO TRICOLORE: mai farsi trovare impreparati ad una inaugurazione, perchè più se ne fanno e meglio è, sempre. Il nuovo sindaco deve assicurarsi di averne in ogni momento a disposizione almeno 600-700 mt, una lunghezza che può comunque variare in funzione del volume delle opere previste nel piano regolatore. Il Comune di Roma stima che dal gabinetto di Veltroni giunga richiesta per almeno 12 km di nastro tricolore alla settimana. Tenete conto che a Marshal, dato il forte ritmo di edificazione, potrebbero non bastare. Da evitare quello del tipo magnetico, potrebbe dar luogo a sgradevoli fenomeni di intercettazione che minaccerebbero la vostra immagine.

FORBICI DA INAUGURAZIONE: è ovvio che sono utilizzate, insieme al nastro tricolore, nelle cerimonie di inaugurazione. Preferitele del tipo senza punte: in caso di divergenze politiche con altri rappresentanti delle istituzioni di rango superiore nessuno rischia di rimanere ferito in maniera grave.

PILE STILO: un paio di stilo tornano sempre comode in occasione di dibattiti televisivi a Channel 2. Come sapete, infatti, i microfoni da giacca degli studi di Straseattle sono sempre scarichi e le pile vengono sostituite per politica aziendale solo dopo che una trasmissione ha inizio, come avrete notato. Sostituitele senza farvene accorgere prima di iniziare il vostro intervento, recupererete tempo per esprimere i motivi per i quali vi state dedicando con profitto al canottaggio invece di far spazzare le strade.

inaugurazion.jpgCAZZUOLA DA POSA DELLA PRIMA PIETRA: nel caso di opere di una certa importanza si rende necessario partecipare in prima persona ai lavori di costruzione, anche se in maniera del tutto simbolica, ci mancherebbe. Se i finanziamenti programmati non dovessero consentire opere per le quali è prevista una forte spesa, una cazzuola sempre in ordine farà comunque comodo in occasione di eventuali riunioni con la massoneria cittadina. Se non volete gravare troppo sulle casse municipali il compasso ve lo può prestare l’ingegnere capo.

W IL SINDACO!!!: questo articolo non è in vendita, ma ad ogni sindaco è caldamente consigliato di dotarsi di un codazzo eterogeneo di gente acclamante in occasione di ogni uscita pubblica. Non si tratta di una pratica scorretta, quanto piuttosto di una solida tradizione politica, perchè già nel periodo paleocristiano le tribù dell’area mediterranea seguivano il proprio capoclan incitandolo al grido di “A-RUS OU SI’NNAC!!!“, che corrisponde all’odierno “W IL SINDACO!!!“.

CRITTOGRAFIA MNEMONICA AMMINISTRATIVA (5,3) = 6

maggio 27, 2007

scopone2.jpg

E’ allora vero come è vero che da qualche mese a questa parte si sono
venuti a creare i presupposti?

La gente non ha dunque null’altro a cui dedicare il proprio tempo e la
propria sinergia provinciale, con cui dovrebbe giustificarsi un
contentino dal quale prescindere la scelta politica che si è
volutamente perseguire con trasversalità alternativa ai qualunquistici
bicchieri mezzo pieni e mezzo vuoti.

Il bipolarismo super partes bipartisan della logica dell’alternanza
nella leadership, che richiede alleanze e scelte volte apparentamente
al depistaggio dei finanziamenti in favore di certi ambienti che dal
contesto devono astrarsi – in via ufficiosa, certo – nella logica
nell’alternanza storica dei popoli del Mediterraneo.

Un bacino dal quale è prioritario assumersi con toni e dialogo civile
la spinosa questione del sistema del fare proteso nell’assunzione degli
adempimenti e nella discrezionalità totale della credibilità delle
istituzioni tutte, è il senso dello Stato.

O il discernimento al primo turno del premio di maggioranza, dai quali
i franchi tiratori hanno fatto sbarramento a oltranza, designati in
itinere piuttosto che altrove.

Veniamo alle periferie. Cosa si vuole ottenere da ciò? Comuni, regioni
e provincie, comunità ed istituzioni, enti e costruendi.

Il diritto di esprimersi e di organizzarsi in poco raccomandabili girotondi, salti con l’asta, favoritismi e clientelati, feudi elettorali, racket politici, propagande perniciose e mentalità cerchiobottiste.

O no?

Stop al televoto

maggio 12, 2007

stop.jpg

La campagna elettorale è finita e PM&FB vuole ringraziare tutti i candidati che ci hanno fatto tanto divertire in questi giorni. Peccato, perchè ormai Channel 2 aveva raggiunto picchi di share superiori anche alla CNN, grazie ad una teatralità fatta di urla, minacce, accuse, promesse (tantissime) e argomentazioni (pochissime) con la quale gli aspiranti alla prima poltrona di Marshal e i loro entourage si sono affrontati negli studi dell’emittente di Straseattle.

Vista l’atmosfera festosa che c’era ieri per le strade di Marshal e la presenza di numerosi rappresentanti delle istituzioni e “alte” personalità della politica nazionale (mah…), regionale (bah…) e provinciale (prr…), che da queste parti si vedono poco, ci sembra opportuno lanciare una proposta seria: ELEZIONI OGNI WEEKEND.

Ritratto di elettore (secondo i candidati…)

maggio 8, 2007

ritratto-di-elettore-secondo-i-candidati.jpg

Scandalo sulle elezioni

maggio 6, 2007

Un odontoiatra, un avvocato, un farmacista, un commercialista e alcune maestranze del mercato ittico sarebbero le persone con le quali avrebbe intrattenuto più relazioni clandestine la candidata a sindaco di Marshal Eleonora Lo Turco, stando alle testimonianze che i diretti interessati avrebbero rilasciato all’emittente Channel 2.

Il canale televisivo locale in questi giorni sta mandando in onda un servizio, che qui riportiamo, in cui ciascuno dei summenzionati afferma di “stare con” la esponente del MPA, che è sposata, come è noto, con un ex assessore della giunta uscente.

Fonti interne a SISMI, SISDE e SIFAR hanno confermato che si tratta di una manovra messa in atto da qualcuno degli avversari politici per gettare discredito sulla candidata.