Posts Tagged ‘passaparola’

Marco Travaglio ogni lunedì alle 14 (anche) su PM&FB

Mag 16, 2008

A noi l’altra sera Marco Travaglio è piaciuto, soprattutto perchè ha detto COSE VERE sui siciliani che siedono in Parlamento, oltre che su molti altri. Non è piaciuto all’amministrazione Adamo, che ha negato tutto agli organizzatori dell’evento, finanche le sedie. Diverso sarebbe stato se a presentare un libro fosse stato un piduista come Augusto Sinagra, che magari non interessa a nessuno, tranne che all’assessore “trasi e nesci” Bandini.

Ma si sa, i disonesti a Marshal sono sempre i benvenuti.

Travaglio ha invece attirato oltre 1500 persone, ben oltre le 600 che gli stessi organizzatori avevano preventivato, tanto da costringere i responsabili delle Cantine Rallo a spostare l’evento sul piazzale dello stabilimento, perchè l’enorme sala che era stata allestita ad un certo punto non riusciva a contenere tutti.

Alcune delle COSE VERE che ha detto Marco Travaglio:

– su Antonio D’Alì (PDL): “Fino al 1993 le terre della famiglia D’Alì a Castelvetrano sono state amministrate dall’attuale numero uno di Cosa Nostra, Matteo Messina Denaro, e da suo padre Francesco. Un fratello del boss, poi arrestato, lavorava invece nella banca di famiglia, la Banca Sicula ceduta alla Comit nei primi anni Novanta. Il che non gli ha impedito di diventare nel 2001 sottosegretario addirittura al ministero dell’Interno“.

– su Antonino Papania (PD): “Il 24 Gennaio 2002 ha patteggiato davanti al gip di Palermo una pena di 2 mesi e 20 giorni di reclusione per abuso d’ufficio. La vicenda risale al 1998. Papania. all’epoca assessore regionale al Lavoro, venne coinvolto in un’inchiesta condotta dalla Procura di Palermo su una compravendita di posti di lavoro. A Papania, che aveva dato lavoro a disoccupati privi dei titoli richiesti dalla legge, i pm avevano contestato il concorso esterno in associazione a delinquere e l’abuso d’ufficio. La prima accusa è stata però archiviata dal gip. Secondo gli investigatori, Papania era stato contattato dall’organizzazione, guidata da Francesco Paolo Alaimo, arrestato, per ottenere l’inserimento dei disoccupati. In un’intercettazione ambientale Alaimo parlava con un altro indagato di una percentuale del 3 per cento da pagare a Papania solo quando fosse riuscito a <<far traghettare i soldi gestiti dalla Regione ad un’associazione costituita appositamente suggerita dal politico>>“.

IN DIRETTA OGNI LUNEDI’ ALLE 14.00 (ANCHE) SU PM&FB la nuova trasmissione web Passaparola” con Marco Travaglio.

Annunci