Posts Tagged ‘rock’

Nova Cassonette Nova: le hits dell’estate

luglio 28, 2008

La stagione estiva, oltre a fare soffrire “under the skate of the sun” tutti i Califognani, a Marshal in particolare riserva anche un pessimo livello musicale. Oltre a Maurizio Scugnizzo, abitualmente in onda su Channel 2, la scena musicale offre di decente soltanto qualche happening situazionista di Vincenzone e al limite un ritrovato Erminio, con la sempreverde “Satana” ed il classico repertorio del Califfo.

Eppure anche a Marshal, fra le macerie di un villino mai sanato e un allevamento di galline, è possibile giovarsi di musica colta, tecnicamente eccelsa e creativamente brutale. Basta dirigersi sullo spazio web dei Nova Cassonette Nova e rimanere stupiti di come Paul Nova, Greg Cassonette e Joe Nova passino con maestria dalla paranoia petrosileno/bolognese di “Da Gela a San Babila” al rockabilly agricolo di “Rocco e Billy“, al blues provinciale di “Storia di un bluesman“, alla rilettura zappiana della città in “Shitown“.

In tutto 6 pezzi assolutamente godibilissimi sotto l’ombrellone, ma anche percorrendo una rotonda a velocità sostenuta, con un occhio ai testi di rara profondità.

Annunci

PM&FB anche su MySpace!!!

novembre 30, 2007

pmfbmyspace.jpg

Da oggi PM&FB arrivano anche su myspace.

Su http://www.myspace.com/problemmanfognaboys
è possibile ascoltare gli hit di Problem Man & Fogna Boys e trovare numerosi extras del collettivo concettuale più anonimo della Califogna, ma anche di tutto l’universo PM&FB: Reuccio, Special Guest, Boris Sala, Pipco Productions, Greg, Bauf Djidjic, Francois Salinari, etc.

Pipco Productions: Pipco vs Crazy Ball – uncut

novembre 28, 2007

La prima casa di produzione cinematografica specializzata in stop-motion di Marshal, CAFG è la Pipco Productions, una idea che solo Boris Sala, spalleggiato dal giovane e talentuoso Special Guest, poteva partorire.

Noi di PM&FB ospitiamo sulle nostre pagine la prima uscita, Pipco vs Crazy Ball, per il lancio che merita, secondo un contratto quadriennale a progetto che prevede che da qui passeranno tutte le loro realizzazioni future in cambio dell’adeguata esposizione che meritano. Una volta che il brand avrà acquisito valore la joint-venture prevede nel giro di 12 mesi la costituzione di una Società per Azioni che isituirà un Fondo di Investimento che investirà in titoli ad alto rischio (derivati), prima di chiudere per bancarotta entro il 24esimo mese. Dai bilanci societari verranno occultuate alcune somme che verranno utilizzate, al netto delle spese di rappresentanza, per l’attesa ultimazione del Cardilla’s Public Health Institute.

L’inizativa è dunque benefica e vi invitiamo fin da ora a prendere visione del Prospetto Informativo che verrà a breve pubblicato all’indirizzo http://www.myspace.com/pipcoproductions

Bombardati Duet

settembre 26, 2007

DO-SOL-LAmin-FA

RIT:
DO-SOL-LAmin-FA

Uiseimaisei, tullisandesciandai
embde uiseimaisee
apapadre-papà.

DO
E quanto cado
SOL
io rido a te
LAmin
e acquisto nuove fuorze
FA
e prendo il volo come aguila
DO
biango e puro come neve
SOL
a ggranello di senape
LAmin
che sposta le mondagne
FA
tu sei il mio perdono
DO
la mia giustizia
SOL
tu mi fai appoggiare
LAmin
il mio capo nel tuo vendre
FA
e guarisci le mie ferite
DO
le mie stanghezze
SOL
prendimi per mano
LAmin
e portami ovungue tu vuoi
FA
ovungue tu vuoi

RIT:
DO-SOL-LAmin-FA

Uiseimaisei, tullisandesciandai
embde uiseimaisee
apapadre-papà.

SUONIAMOLA TUTTI!!!!!!!

VODAFOGN & RMC LIVE, SPETTACOLO E…VIOLENZE!

settembre 26, 2007

+ OPINION LEADER IN OMAGGIO

19.08.2003

Serata conclusiva ieri sera nella piazza della Vittoria a Marshal del Vodafogn Tour Live, una due giorni organizzata da RMC con musica, animazione, ospiti d’eccezione e tanti gay Vodafogn regalati nell’arco della manifestazione.

Le giornate interessate sono state Domenica 17 e Lunedì 18. Entrambe si sono svolte in spiaggia nell’ex lido Signorino (ora chiamato per ovvii motivi Tiburon beach) dalle 9 del mattino sino alle 17 e tra le tante attività organizzate quella forse più “spettacolare” è stata la presenza di Samanthona, di Gioacchino Aldo Ruggeri e del Dj Angelo “Aglio” Attin, nonchè di Boris Sala nella serata di Lunedì.

Gli altri ospiti, Neffa, Paul Rolled light jay, e i dj di RMC Peppe & Diego sono stati un pò arrusati ai grandi della musica italiana. Per chi non fosse stato presente alle due giornate vi rimandiamo a qualche giornale che ha descritto le due giornate, e se non nessuno lo ha fatto non vi siete persi nulla. Ciò che mi preme dire invece è l’aspetto inquietante dell’evento terroristico.

Marshal, fino a qualche anno fa, non è mai stata una tappa terroristica se non di passaggio. E solo con la penultima amministrazione ossia quella di Mr. Lombard, si è assistito ad un incremento del terrorismo dovuto anche agli eventi altamente culturali organizzati dal Comune.

Ricorderete il Marshal DOC Jazz Festival, ricorderete i concerti gratuiti in p.zza della Vittoria quale ad esempio quello di Carmen Consoli. Ebbene quest’anno si è voluto fare un passo da leone ospitando il Vodafone Tour Live che, per molti aspetti ha portato a Marshal un numero assai elevato di spettatori tra cui anche i terroristi, ma che sotto altri aspetti è stato deludente, vuoi per i continui messaggi pubblicitari (un grande Giorgio Mastrota che è riuscito a vendere l’impossibile), vuoi per i personaggi musicali che avevano il compito di intrattenere (e lo sottolineiamo) il pubblico.

Ma la scintilla è partita proprio da chi avrebbe dovuto garantire il tranquillo svolgimento della serata. Infatti un gruppo di pacecoti facinorosi goliardici nichilisti è stato accerchiato deriso e malmenato dai VV. UU. agli ordini del Com. Larrusa, i quali hanno fatto scempio dei cadaveri degli sventurati sparapolli pacecoti e si sono dati a sfrenate danze tribali con l’ausilio delle Moto Guzzi in dotazione all’Arma. Il bilancio è stato di 5 morti, 27 feriti 500 contusi guaribili in una decina di giorni S.CC. I vigili sono stati il giorno dopo ricevuti in pompa magna a Sala delle Lapidi e decorati al merito dal Pres. del Consiglio Comunale On. Sen. Pietro Pizzo al quale è stata consegnata una tarda ricordo dell’evento autografata da Megan Gale.